Fornitori

fornitori mediobanca
 

Sviluppiamo rapporti fondati su correttezza, trasparenza e parità di trattamento con i nostri fornitori che vengono invitati a svolgere l’attività secondo standard di condotta coerenti con quelli indicati nel nostro Codice Etico.

Scegliamo partner che riteniamo abbiano determinate conoscenze e competenze professionali e, allo stesso tempo, siano solidi e sostenibili a livello organizzativo e offrano il miglior rapporto qualità – prezzo. Ci impegniamo inoltre a evitare situazioni di conflitto d’interessi e a garantire una selezione basata su criteri di trasparenza e oggettività.

A conferma dell’attenzione poniamo nella selezione e gestione dei nostri fornitori, anche in relazione ad aspetti sociali, a tutti viene richiesto il rispetto:

  • delle norme che tutelano i diritti dei lavoratori e dei contratti collettivi del lavoro;
  • delle disposizioni in materia previdenziale, antinfortunistica e assicurativa e della normativa specifica sulla sicurezza e salute sul lavoro;
  • dei principi sanciti nel Codice Etico del Gruppo all’atto del conferimento di un ordine odella stipula del contratto.

Con il progetto di centralizzazione degli Acquisti, abbiamo rafforzato i presidi organizzativi e di processo assegnando compiti specifici e responsabilità all’unità Group Procurement, predisponendo un albo dei fornitori con raccolta della documentazione prevista e utilizzando, in un’ottica di trasparenza, una piattaforma tecnologica a supporto dei processi di acquisto.

Inoltre a tutti i fornitori presidiati dall’unità Group Procurement, viene richiesto di garantire, tramite specifica autodichiarazione, quanto riportato di seguito:

"tutti i propri dipendenti vengono trattati senza distinzione, esclusione, restrizione o preferenza, dirette o indirette, basate su: età, genere, orientamento sessuale, stato civile, religione, lingua, origini etniche o nazionali, disabilità fisiche o mentali, stato di gravidanza, di maternità o paternità anche adottive, convinzioni personali, opinioni politiche, affiliazione o attività sindacale. L’azienda dichiara inoltre di garantire il rispetto per le diversità e la non-discriminazione in ogni fase della vita lavorativa di ciascun dipendente, di salvaguardare il diritto e la libertà di associazione e contrattazione collettiva, di rifiutare il lavoro forzato e minorile e qualsiasi tipo di molestia fisica, verbale, sessuale o psicologica, abuso, minacce o intimidazioni sul luogo di lavoro garantendo in questo modo condizioni di lavoro rispettose e favorevoli per i propri dipendenti, inclusi gli aspetti legati alla retribuzione. Allo stesso tempo l’Azienda dichiara di vigilare sui propri subappaltatori in relazione al rispetto di quanto sopra riportato".

Ultima revisione: 12/02/2020